Global Database vs Hoovers, LinkedIn, ZoomInfo e Insideview
15.06.2017

Global Database vs Hoovers, LinkedIn, ZoomInfo e Insideview

News & Press Release

Durante la creazione di una campagna di marketing, la qualità dei dati di contatto utilizzati è fondamentale per il successo. Dopo aver valutato l'importanza della qualità del database, gli esperti di marketing B2B di Circle Research hanno scoperto che:

[1] Email Marketing in B2B - Circle Research - http://www.circle-research.com/report/b2b-email-marketing-trends/

I dati di buona qualità aumentano di oltre un terzo il successo delle campagne, il che significa che la scelta del fornitore di database dei contatti per le tue campagne è fondamentale. Ecco una comparativa tra i primi 5 fornitori di informazioni B2B.

Global Database

Scelto da multinazionali come Microsoft[1], Vodafone, Dell, KPMG e DHL, Global Database è orgoglioso di aggiornare i dati ogni giorno per garantire la massima precisione. La piattaforma offre agli abbonati l'accesso a milioni di documenti aziendali in 195 Paesi e può essere ulteriormente filtrata e segmentata in base al settore, all'area geografica, all'organico e al fatturato.

PRO - E-mail e numeri di telefono diretti

Uno dei principali punti di forza di Global Database è la possibilità di accedere ai dati di contatto diretti di milioni di direttorii in tutto il mondo. Essendo in grado di aggirare ogni intermediario e raggiungere direttamente il personale chiave, il fornitore promette una percentuale di successo molto più elevata nelle campagne eseguite usando i propri dati.

PRO - Funzione di esportazione dei dati

Sebbene sia accessibile tramite abbonamento, gli utenti di Global Database possono esportare tutti i dati che desiderano dalla piattaforma a Excel. Possono quindi utilizzare queste informazioni per popolare il proprio sistema CRM o anche per la pulizia dei dati. I dati sono loro e possono fare ciò che vogliono.

PRO - Avvisi e aggiornamenti

I dati vengono aggiornati quotidianamente per garantire la massima precisione e per evitare sprechi nelle spese dei clienti. Gli abbonati possono anche configurare avvisi che li informano quando un contatto cambia lavoro, così potranno aggiornare i propri registri o regolare di conseguenza le mailing list.

CONTRO - Gli abbonamenti sono forniti per Paese

Nonostante siano disponibili milioni di registri, gli abbonamenti vengono forniti per Paese. Le organizzazioni che eseguono una campagna globale potrebbero doversi iscrivere a più insiemi di dati.

CONTRO - Può essere costoso

I prezzi partono da 1990 dollari per abbonamento, che potrebbero essere considerati costosi per le start-up con budget di marketing ridotti.

CONTRO - Non fornisce numeri di cellulare

Sebbene Global Database includa i numeri di telefono diretti, non offre i dati relativi al cellulare dei contatti in elenco.

Hoover's

Facendo parte del gruppo societario Dun & Bradstreet, Hoover's è un fornitore di dati aziendali ben noto e consolidato. Oltre alle informazioni di contatto di base, offre anche approfondimenti e analisi di società e industrie: forniscono così un contesto per i marketer che progettano campagne.

PRO - Insieme di dati enorme

L'insieme di dati di Hoover contiene 100 milioni di contatti, che lavorano in oltre 85 milioni di aziende in 900 industrie in tutto il mondo.

PRO - Brand autorevole

Hoover ha una reputazione consolidata, guadagnata grazie alla qualità e all'affidabilità dei propri dati.

CONTRO - Dati di contatto diretti limitati

 

Hoover's è in grado di fornire solo dati di contatto e-mail e telefonici diretti per le persone residenti negli Stati Uniti. I marketer che desiderano rivolgersi a persone in altre parti del mondo non potranno quindi ottenere le informazioni di cui hanno bisogno.

CONTRO - L'esportazione dei dati ha un costo aggiuntivo

Anche se gli abbonati di Hoover hanno accesso illimitato ai dati, non possono esportare Excel/CSV senza pagare un costo aggiuntivo.

CONTRO - Estremamente costoso

Anche se una licenza costa solo 50 dollari americani per utente al mese, Hoover's richiede un minimo di 5 licenze. Di conseguenza, la tariffa annuale minima per l'utilizzo del sistema è di 7.000 dollari americani.

LinkedIn

Considerato il luogo per eccellenza per il social networking professionale. Dai 4.500 membri del 2003, LinkedIn vanta ora oltre 433 milioni di membri. La società è stata recentemente acquisita da Microsoft.

PRO - Milioni di utenti registrati

Poiché si è affermato come il servizio perfetto di hosting/headhunting di CV, LinkedIn è il luogo ideale per scovare specifici dati di contatto (in genere indirizzi e-mail diretti).

CONTRO - Nessuna mailing list in vendita

Il modello di business di LinkedIn è basato sulla vendita di annunci mirati ai propri utenti. Gli operatori di marketing possono selezionare una specifica fascia di popolazione target a cui mostrare gli annunci, ma non possono accedere a tali dati per utilizzarli nelle proprie campagne.

CONTRO - I dati di contatto sono opzionali

Ancora più problematico è che gli utenti non sono obbligati a mostrare i dati di contatto sui loro profili. Quindi, anche se i marketer costruiscono una vasta rete di contatti, potrebbero comunque non essere in grado di acquisire i dati di cui hanno bisogno per una campagna di marketing indipendente.

ZoomInfo

Zoominfo dichiara di rendere disponibili ai marketer 140 milioni di dati di contatto[2], raccolti dalla costituzione della società nel 2000. Ha continuato a vincere diversi premi per i propri servizi, tra cui una posizione nella Inc. 5000 delle società private in più rapida espansione.

PRO - Tantissimi dati di contatto disponibili

Con 140 milioni di contatti in 9,3 milioni di organizzazioni, Zoominfo dispone di tantissimi dati di contatto. Inoltre, afferma di possedere 31 milioni di numeri di telefono diretti nel proprio insieme di dati[3].

PRO - Ulteriori servizi di arricchimento dei dati disponibili

Zoominfo fornisce un'ulteriore elaborazione dei dati che offre valore aggiunto ai propri clienti. Aggiungendo contesto ai dati, la segmentazione è più granulare e il targeting della campagna più preciso.

PRO - Bassa frequenza di rimbalzo

Secondo Zoominfo, il 95% delle e-mail inviate utilizzando i loro dati viene consegnato con successo. Sostengono inoltre che il 2% di tutte le mail inviate porta a una riunione con i prospect.

CONTRO - Metodo di addebito insolito

Zoominfo lavora su un sistema di credito prepagato, addebitando i costi sul conto del cliente ogni volta che questi visualizza o scarica un registro di contatto: così, la gestione del budget per la creazione di elenchi di contatti è piuttosto difficile, nonché costosa.

CONTRO - Metodo di acquisizione dati discutibile

Zoominfo si basa su un plugin di Outlook per accedere alle rubriche degli utenti: il plugin carica l'intera rubrica nel database di Zoominfo. Ciò significa che vengono caricati i dati di molti utenti senza le loro autorizzazioni; l'avvocato esperto in brevetti Gene Quinn sostiene che questa procedura violi la legge sul copyright[4].

InsideView

Utilizzato da oltre 20.000 aziende per attività di vendita e marketing, Insideview supporta anche l'integrazione diretta con i principali sistemi CRM. Afferma inoltre di offrire approfondimenti in tempo reale basati su dati sociali e notizie, aggiungendo così valore al propria elenco di contatti.

PRO - Prezzo di abbonamento accessibile

Rivolto particolarmente alle piccole e medie imprese, anche con il budget di marketing più ridotto dovrebbe essere possibile abbonarsi a InsideView.

PRO - Integrazione CRM nativa

InsideView può essere integrato con una serie di piattaforme CRM popolari, consentendo agli utenti di accedere ai dati di contatto in maniera immediata. Inoltre, ciò facilita l'esecuzione di una campagna basata su CRM.

PRO - Numerosi dati di contatto disponibili

InsideView utilizza più di 40.000 fonti di dati per raccogliere i dati di 30 milioni di decision maker che lavorano in 12,3 milioni di aziende in 180 Paesi in tutto il mondo.

CONTRO - I dati sono relativamente basici

Pur avendo così tanti contatti, i dati di ogni singolo contatto sono relativamente basici. Le altre piattaforme citate offrono molti più dati per contatto rispetto a InsideView.

CONTRO - Tante recensioni negative

Quale fa al caso tuo?

Ogni piattaforma descritta qui ha punti di forza e punti deboli, anche se alcuni dei problemi trattati potrebbero seriamente ostacolare le tue campagne. Dubbi sulla legalità di alcuni servizi (Zoominfo) o la mancata possibilità di esportare dati (LinkedIn) sono probabilmente motivi sufficienti per evitare completamente tale servizi, anche se hanno i loro "sostenitori".

In termini di prezzi, quelli di Hoover vanno ben oltre i limiti di budget di molte PMI, mentre l'imprevedibile struttura dei prezzi di Zoominfo rende molto difficile stabilire un budget in maniera efficace. L'approccio con costo forfettario di Global Database potrebbe essere leggermente superiore a quello che alcune società sono disposte a pagare, ma consente un'esportazione illimitata dei dati, fornendo un valore aggiunto nel processo.

Per definire quale piattaforma è la scelta più vicina alle proprie esigenze, il tuo team di marketing deve bilanciare attentamente i requisiti relativi ai dati con il budget. E spero che questa guida abbia contribuito a farti prendere una decisione.

Nel frattempo, perché non ti metti in contatto con Global Database, organizzi una demo o richiedi un campione gratuito di dati da testare?


[1] Microsoft choose Global Database as the first source for Lead Generation - https://www.globaldatabase.com/blog/microsoft-choose-globaldatabase-as-the-first-source-for-lead-generation
[2] About us – Zoominfo - http://www.zoominfo.com/business/about
[3] Ibid.
[4] Zoominfo’s Blatant Copyright Infringement – Gene Quinn - http://www.ipwatchdog.com/2009/08/28/zoominfos-blatant-copyright-infringement/id=5374/